Bere acqua fa bene?

In questi giorni il tema dell’acqua è particolarmente sentito. Se ne parla ogni estate ma quest’anno l’allarme siccità si è allargato anche a zone che storicamente non risentono del problema. Strano a dirsi ma anche Roma capitale soffre di siccità, la patria della civiltà che inventò e sublimò il concetto di acquedotto insegnando al mondo intero i sistemi di distribuzione idrica. Sono cose che ti fanno riflettere ed apprezzare maggiormente questo bene primario che troppo spesso diamo per scontato.

Ho volutamente scelto un titolo provocatorio per questo post dedicato all’oro blu. Ovviamente bere acqua fa bene ed il nostro organismo, composto in prevalenza da questo elemento, non può farne a meno. Bere acqua fa bene. Navigando nel web però ho scoperto che l’antico adagio popolare “il troppo stroppia” trova applicazione anche in questo caso. Ho letto di casi di “overdose” di acqua, ovvero di persone che hanno ecceduto assimilando un quantitativo di molto superiore rispetto a quanto necessario per l’organismo. Vi sono inoltre due autentiche patologie causate dall’assunzione smodata: per alcuni atleti si parla di iponatriemia, un disturbo che porta ad avere una concentrazione di sodio troppo alta nel sangue. Infine vi è la potomania, un disturbo compulsivo che porta ad eccedere nell’assunzione di liquidi, con conseguenti disturbi sull’organismo.

Eccessi a parte resta valida la regola che l’acqua fa bene e che la regolare assunzione di circa due litri al giorno per un adulto è un dosaggio che può solo favorire il benessere.

Per prima cosa l’acqua stimola il metabolismo ed è questo uno dei principali motivi per i quali è sempre consigliata nelle diete dimagranti. Allo stesso scopo bere acqua fa bene perché favorisce il senso di sazietà. troppo spesso dimentichiamo che l’acqua è un alimento. La regolare assunzione di acqua rafforza il sistema immunitario ed aiuta ad affrontare le malattie, inoltre depura l’organismo e favorisce l’espulzione delle tossine. Allo stesso tempo idrata la pelle ed i muscoli ed è per questo motivo che chi compie sforzi atletici non può non berne in abbondanza, al fine di evitare crampi e affaticamento. L’acqua ossigena sangue e cervello, pertanto la sua assunzione favorisce la concentrazione e l’elasticità mentale. Infine non posso non citare il fatto che bere acqua contribuisce a prevenire il mal di testa, mio grande tallone d’Achille. Senza eccedere, dovremmo abituarci a bere con regolarità, senza attendere di avere sete, la sete infatti è un campanello di allarme del nostro corpo, un richiamo che serve a dirci che stiamo dimenticando di idratarlo come dovuto.

Bere acqua fa bene!

Questo elemento è stato inserito in

Aggiungi un commento

Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!